logo corporate
corporate
febbraio 14, 2020 - Renault

Risultati finanziari 2019 Gruppo Renault

Nonostante il contesto difficile, il Gruppo #Renault ha raggiunto gli obiettivi, rivisti ad ottobre, con un margine operativo del Gruppo pari al 4,8% e un free cash-flow operativo del Ramo Auto positivo.

• Vendite pari a 3,8 milioni di unità, in calo del 3,4%.

• Fatturato del Gruppo in calo del 3,3%, pari a 55.537 milioni di euro. A tassi di cambio comparabili[1], il fatturato avrebbe registrato una flessione del 2,7%.

• Margine operativo del Gruppo pari a 2.662 milioni di euro (equivalente al 4,8% del fatturato), in calo di 950 milioni di euro rispetto al 2018.

• Risultato operativo del Gruppo pari a 2.105 milioni di euro contro 2.987 milioni di euro.

• Risultato netto pari a 19 milioni di euro rispetto a 3.451 milioni di euro. Al di là della diminuzione del risultato operativo, questa contrazione è attribuibile principalmente al minor contributo delle imprese consociate, in calo di 1.730 milioni di euro, e a oneri per imposte differite in Francia per -753 milioni di euro.

• Free cash-flow operativo del Ramo Auto positivo pari a 153 milioni di euro.

«Nonostante un anno difficile, il Gruppo #Renault è riuscito a conseguire risultati conformi alla sua guidance rivista. Voglio ringraziare tutti i dipendenti che con i loro sforzi e il loro impegno hanno consentito questo risultato. La visibilità per il 2020 rimane limitata, a causa della volatilità attesa dei mercati, in particolare in Europa tenuto conto della normativa CAFE e dei possibili impatti del coronavirus. Tuttavia, il potenziamento del team direttivo, il rinnovo dell’Alleanza e il successo dei nuovi modelli mi rendono molto fiduciosa quanto alla capacità del Gruppo di portare a termine il suo risanamento»,ha dichiarato Clotilde Delbos, CEO ad interim di #Renault.

Boulogne-Billancourt, 14 febbraio 2020

Il fatturato del Gruppo si attesta a 55.537 milioni di euro (-3,3%), di cui 3.130 milioni di euro per AVTOVAZ (+3,0%). Escludendo l’impatto del tasso di cambio, il fatturato del Gruppo avrebbe registrato un calo del 2,7%.

Il fatturato del Ramo Auto, AVTOVAZ esclusa, si attesta a 49.002 milioni di euro, in calo del 4,2%.

Questa contrazione è ascrivibile a un effetto volume negativo di 1,4 punti, dovuto soprattutto alla flessione delle vendite in Argentina, Turchia e Algeria.

Le vendite ai partner diminuiscono di 3,4 punti. Questa variazione deriva dalla diminuzione della produzione di veicoli per Nissan e Daimler, dal rallentamento della domanda di motori diesel in Europa, dal forte calo della nostra attività CKD[2] in Cina e dalla chiusura dell’attività in Iran.

L’effetto cambio, negativo di 0,7 punti, è legato alla forte svalutazione del peso argentino e della lira turca.

L’effetto prezzi, positivo di 1,7 punti, è il risultato degli sforzi compiuti per compensare queste svalutazioni e dell’aumento dei prezzi in Europa, legato principalmente ai costi normativi. A partire dal 4° trimestre, questo effetto ha beneficiato di una politica prezzi più ambiziosa, in particolare in Europa con Nuova Clio.

Il margine operativo del Gruppo si attesta a 2.662 milioni di euro e rappresenta il 4,8% del fatturato rispetto al 6,3% nel 2018.

Il margine operativo del Ramo Auto, AVTOVAZ esclusa, registra una diminuzione di 920 milioni di euro passando a 1.284 milioni di euro e si attesta al 2,6% del fatturato rispetto al 4,3% nel 2018.

Questa variazione è attribuibile ai seguenti elementi:

  • La contrazione dell’attività (volumi e vendite ai partner) esercita un impatto negativo di 582 milioni di euro.
  • L’effetto mix/prezzi/arricchimento è negativo per 587 milioni di euro, principalmente ascrivibile all’arricchimento (normativo e dei nuovi prodotti) e alla diminuzione delle vendite di diesel in Europa.
  • L’effetto Monozukuri ha un impatto positivo per 547 milioni di euro riconducibile alla performance degli acquisti e all’aumento del tasso di capitalizzazione della R&S, ma è penalizzato dall’aumento degli oneri di ammortamento.
  • Le materie prime pesano per -324 milioni di euro, principalmente a causa dell’aumento dei prezzi dei metalli preziosi e dell’acciaio.
  • Il miglioramento di 121 milioni di euro delle spese generali è ascrivibile agli sforzi compiuti dall’azienda per limitare i costi e a elementi positivi non ricorrenti.
  • L’effetto cambio ha avuto un impatto di 24 milioni di euro a causa dell’effetto positivo della svalutazione della lira turca sui costi di produzione, che ha permesso di controbilanciare l’impatto negativo del peso argentino.

Il contributo di AVTOVAZ al margine operativo ammonta a 155 milioni di euro contro 204 milioni di euro nel 2018, tenuto conto del minor contributo di elementi positivi non ricorrenti per circa 70 milioni di euro.

Il contributo del Finanziamento delle vendite al margine operativo del Gruppo raggiunge 1.223 milioni di euro rispetto a 1.204 milioni di euronel 2018. Questo aumento, pari all’1,6%, è riferibile al buon andamento degli asset produttivi medi, che riflette la forte dinamica commerciale di RCI Banque nonostante un effetto cambio negativo per 26 milioni di euro e le maggiori perdite delle attività di servizi di mobilità pari a 26 milioni di euro.

Gli altri proventi e oneri di gestione si attestano a -557 milioni di euro (rispetto a -625 milioni di euro nel 2018), riferibili per circa -240 milioni di euro a oneri di ristrutturazione, legati in particolare al piano di prepensionamenti in Francia e per circa -300 milioni di euro a svalutazioni di asset, principalmente in Cina e Argentina.

Il risultato operativo del Gruppo si attesta a 2.105 milioni di euro rispetto a 2.987 milioni di euro nel 2018.

Il risultato finanziario ammonta a -442 milioni di euro rispetto a -353 milioni di euro nel 2018, nonostante un costo dell’indebitamento stabile. Il peggioramento è imputabile alla voce altri proventi e oneri finanziari e in particolare ai minori dividendi ricevuti dalle partecipate non consolidate e alla voce altri oneri. 

Il contributo delle imprese consociate ammonta a -190 milioni di euro, rispetto a +1.540 milioni di euro nel 2018. Nissan contribuisce positivamente per 242 milioni di euro mentre il contributo delle altre consociate (-432 milioni di euro) è stato fortemente penalizzato dalla contro-performance delle nostre joint-venture cinesi che hanno determinato svalutazioni.

Le imposte correnti e differite rappresentano un onere pari a -1.454 milioni di euro, di cui -753 milioni di euro a fronte dell’interruzione del riconoscimento di imposte differite attive sui deficit fiscali in Francia.

Il risultato netto si attesta a 19 milioni di euro e il risultato netto di pertinenza del Gruppo a -141 milioni di euro (-0,52 euro per azione rispetto a 12,24 euro per azione nel 2018).

Il free cash-flow operativo del Ramo Auto, compresa AVTOVAZ, èpositivo per 153 milioni di euro, grazie al forte aumento degli investimenti, l’aumento del dividendo di RCI e l’impatto positivo della variazione del fabbisogno di capitale circolante.

L’attività del Ramo Auto presenta, al 31 dicembre 2019, una posizione di liquidità pari a 15,8 miliardi di euro e un cash-flow netto di 1,7 miliardi di euro.

Al 31 dicembre 2019, gli stock complessivi (compresa la rete indipendente) ammontano a 68 giorni di vendita rispetto a 70 giorni a fine dicembre 2018.

Un dividendo di 1,10 euro per azione, rispetto a 3,55 euro versati nel 2018, sarà sottoposto per approvazione all’Assemblea dei Soci. Il dividendo sarà staccato il 30 aprile 2020 e messo in pagamento il 5 maggio 2020.

PROSPETTIVE 2020

Il mercato automobilistico mondiale dovrebbe registrare una flessione quest’anno, con una contrazione dell’Europa di almeno il 3%, della Russia di circa il 3% e un aumento del mercato brasiliano del 5%.

In un contesto di visibilità ridotta, a causa principalmente della normativa CAFE in Europa, e di un forte aumento degli ammortamenti legati agli investimenti per preparare il futuro, il Gruppo #Renault si prefigge i seguenti obiettivi:

  • fatturato agli stessi livelli del 2019, a tassi di cambio costanti [3],
  • margine operativo del Gruppo dal 3% al 4%,
  • free cash-flow operativo del Ramo Auto positivo al lordo dei costi di ristrutturazione.

Questa guidance non tiene conto di eventuali difficoltà produttive legate alla crisi sanitaria del coronavirus.

RISULTATI CONSOLIDATI DEL GRUPPO RENAULT

In milioni di Euro

2019

2018

Variazione

Fatturato Gruppo

55.537

57.419

-3,3 %

Margine operativo

In % del fatturato

2.662

4,8 %

3.612

6,3 %

-950

-1,5 pt

Altri proventi e oneri di gestione

-557

-625

+68

Risultato operativo

2.105

2.987

-882

Risultato finanziario

-442

-353

-89

Contributo delle imprese consociate

-190

1.540

-1.730

Di cui : NISSAN

242

1.509

-1.267

Imposte correnti e differite

-1.454

-723

-731

Risultato netto

19

3.451

-3.432

Risultato netto, di pertinenza del Gruppo

-141

3.302

- 3.443

Free Cash Flow operativo del ramo Auto

153

607

-454

Informazioni complementari

Il bilancio consolidato del Gruppo e il bilancio di esercizio di #Renault SA al 31 dicembre 2019 sono stati approvati dal Consiglio di Amministrazione del 13 febbraio 2020.

I revisori del Gruppo hanno svolto la missione di audit su tali bilanci e le relazioni di audit relative alla certificazione dei bilanci consolidati e di esercizio sono in fase di pubblicazione.

Il rapporto finanziario annuale con l’analisi completa dei risultati finanziari del 2019 è disponibile sul sito www.group.Renault.com, rubrica “Finance”.

Cenni sul Gruppo Renault

Costruttore automobilistico dal 1898, il Gruppo #Renault è un gruppo internazionale presente in 134 Paesi, che ha venduto circa 3,8 milioni di veicoli nel 2019. Riunisce oggi oltre 180.000 collaboratori e dispone di 40 siti di produzione e di 12.700 punti vendita nel mondo.

Per far fronte alle principali sfide tecnologiche del futuro e continuare a realizzare la sua strategia di crescita della redditività, il Gruppo fa leva sullo sviluppo internazionale, la complementarità delle sue cinque marche (Renault, Dacia, #Renault Samsung Motors, Alpine e LADA), il veicolo elettrico e l'alleanza, unica nel suo genere, con Nissan e Mitsubishi Motors. Con un team al 100% #Renault impegnato dal 2016 nel Campionato del Mondo di Formula 1, #Renault trasforma il Motorsport in un vettore d'innovazione e di notorietà della Marca.


[1] Per analizzare la variazione del fatturato consolidato a tassi di cambio costanti, il Gruppo #Renault ricalcola il fatturato dell’esercizio in corso applicando i tassi di cambio medi annui dell’esercizio precedente.

[2]CKD: Complete Knock Down

[3] Per analizzare la variazione del fatturato consolidato a tassi di cambio costanti, il Gruppo #Renault ricalcola il fatturato dell’esercizio in corso applicando i tassi di cambio medi annui dell’esercizio precedente.

La vergogna di aggiornamento di Windows può facilmente trionfare qualcuno quando viene aperta a schermo intero. Sembra e agisce come una vera pagina di installazione.