logo corporate
corporate
settembre 15, 2019 - Centergross

‘Bologna Valley’ oltre le aspettative Il Pincio rinasce all’insegna di una nuova socialità tra moda, musica, arte e cultura

Bologna, 15 settembre 2019_Oltre 7.500 presenze, grande soddisfazione e una città che così non si era mai vista prima: è il bilancio di ‘Bologna Valley’. Un progetto realizzato da Centergross in collaborazione con KONG, con il patrocinio del Comune di Bologna e sotto la direzione artistica di Riccardo Collina e Manes Bernardini.

«Un’unione di talenti e di intenti – come ha dichiarato la presidente di #centergross Lucia Gazzotti – perfettamente riuscita».

Bologna, capofila della Fashion Valley, ha scoperto un’anima nuova, votata ai grandi eventi #moda ed è riuscita ad accendere i riflettori sulla Scalinata del Pincio, regalando alla Montagnola una identità rinnovata e ricca di potenzialità.

La sfilata dei quattro brand di #centergrossKONTATTO, Susy Mix, Le Streghe e Rinascimento – presentata dalla conduttrice Irene Colombo,sotto la regia di Allure Models Agency e intervallata dalla voce emozionata ed emozionante di Iskra Menarini su brani in ricordo di Lucio Dalla, è stata realmente uno spettacolo unico per la città di Bologna.

Il #pincio, con le sue scalee e la sua fontana, si è mostrato in una visione inedita grazie al video mapping e al lavoro di light design curato da KONG, che dalle 21.30 ha portato sul palco, insieme al resident Dj, Andrea Bassi, anche l’artista internazionale Michel Cleis.

«È stata una grande emozione poter regalare alla città questo spettacolo unico. E mettere il pubblico in contatto diretto con una delle eccellenze del nostro territorio: la moda ‘made in Bologna’ che il nostro distretto, partito ben 42 anni fa proprio dalla zona della Montagnola, porta ogni giorno in giro per il mondo. Ringrazio il Consiglio di Amministrazione di #centergross e tutti i partner che hanno reso questo possibile»: la presidente Gazzotti.

Il bilancio è assolutamente positivo anche per Giacomo Berti Arnoaldi Veli, direttore artistico di KONG: «Abbiamo contato oltre 7.500 presenze, e soprattutto abbiamo visto il pubblico contento di poter vivere una serata diversa in una cornice d’eccezione. Siamo onorati di aver preso parte all’organizzazione di un evento che ha acceso i riflettori su un luogo di #bologna che riteniamo debba essere riscoperto. Ci auguriamo di poter ripetere nuovamente l’esperienza».

«‘BolognaValley’ è un evento nato come contenitore di eccellenze del territorio, che si propone anche di essere ambasciatore della “bolognesità” all’esterno, dichiardandosi in grado di rispondere concretamente ad altre città, come Milano e Firenze, con la sua arte, musica e spettacolo: credo che la serata di ieri dimostri la riuscita di questo progetto ancora all’edizione zero».
Riccardo Collina, project manager di ‘Bologna Valley’ per #centergross.

«Quasi 8mila persone, in gran parte giovani, riunite al #pincio per assistere a uno spettacolo di #moda, musica e cultura è davvero un dato eccezionale per la città. Credo che ‘Bologna Valley’ abbia colto il suo obiettivo principale: riportare la socialità in Montagnola, facendo scoprire e riscoprire questo spazio ai turisti ma soprattutto agli stessi bolognesi».

Manes Bernardini, project manager di ‘Bologna Valley’.