logo corporate
corporate
marzo 20, 2017 - Jaguar

Jaguar Land Rover al secondo posto nella classifica di preferenza espressa dai Millennials nell’ambito dell’indagine “Best Workplaces Italia 2017”

Jaguar Land Rover Italia, lo scorso anno ha partecipato, per la prima volta all’indagine “Best workplaces Italia 2017”, una ricerca condotta da Great Place to Work®  volta a valutare i migliori ambienti di lavoro secondo un’analisi che tiene in considerazione parametri quali il clima aziendale e le politiche di gestione del personale.

Nell’ambito di tale ricerca, è stata effettuata, in esclusiva per “L’Economia del Corriere”,  un’ulteriore analisi su un campione di 100 aziende italiane di dimensioni superiori ai 50 dipendenti, dalla quale è emerso che nella classifica Best Workplaces for Millennials™, #jaguarlandrover Italia, ha ottenuto un più che gratificante secondo posto nel gradimento espresso appunto dai Millennials che lavorano nella società.

Con il termine Millennials si identifica, da qualche tempo, una fascia di popolazione a cui si guarda con sempre maggior interesse; si tratta di giovani nati dai primi anni ottanta sino agli inizi del duemila che riflettono ideali, obiettivi, aspettative, a volte disagi e preoccupazioni, del nostro Paese al cui futuro stanno fortemente contribuendo.

Tra i possibili riconoscimenti, quello espresso da questi giovani adulti, ci rende particolarmente orgogliosi, perché ci conferma di aver saputo riconoscere queste potenzialità, di aver stimolato  la loro creatività, il senso di appartenenza e di interazione, sia all’interno del proprio gruppo lavorativo che all’esterno, confrontandosi con le realtà nazionali ed internazionali che ruotano intorno ad esso.       

Daniele Maver, Presidente di #jaguarlandrover Italia, ha così commentato questo importante secondo posto: #jaguarlandrover, al di là del proprio core business, è da sempre, fortemente impegnata anche in contesti umanitari, sociali e culturali, attenta ai nuovi orientamenti ed alle sfide che caratterizzano la nostra società; per questo, aver saputo guardare ai giovani cogliendone le aspettative e soprattutto, riuscendo a soddisfarle, oltre che gratificarci  fortemente, ci conferma che stiamo  andando nella direzione giusta”.

Ti potrebbe interessare anche

giugno 06, 2017
marzo 01, 2017
febbraio 07, 2017